Il santuario di Castelpetroso

The Shrine of CastelpetrosoCastelpetroso, una cittadina in provincia di Isernia nel Molise, è ricca di tanti santuari dedicati alla Beata Vergine Maria.

La storia del Santuario di Castelpetroso risale al 22 marzo 1888: due contadini coltivavano un terreno e avevano portato due pecore con loro, quando si accorsero che una si era persa. Si separarono per cercarla, finché uno di loro la trovò fuori da una grotta.

L’apparizione

All’improvviso una luce apparve dall’interno della grotta ed il contadino fu sorpreso da una visione della Madonna Addolorata ai piedi della Croce. Chiamò il suo compagno il quale però non riusciva a vedere nulla; dieci giorni dopo, il 1 aprile, la Madonna apparve di nuovo e questa volta entrambi gli uomini poterono vederla.

Come al solito, molte persone erano sospettose, tuttavia ci furono alcuni che decisero di andare sul posto per pregare. Nel settembre dello stesso anno, il vescovo locale andò sul posto ed anche lui ebbe la stessa visione.

Molte migliaia di persone hanno visitato questo santuario nel corso degli anni: anche Papa Giovanni Paolo II, nel 1995. Papa Francesco è venuto qui nel mese di luglio del 2014.

La Basilica è aperta dalle 09:00 fino 19:00 tutti i giorni, anche se i partecipanti alla prima messa sono ammessi fin dalle 6,30.

C’è a disposizione un ristorante aperto a pranzo e a cena, un ostello con possibilità di pensione completa e un negozio di souvenir. La festa del santuario si celebra il 22 marzo e l’ultima domenica di settembre.

Come arrivare

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Isernia. Ci sono diversi treni da Roma tutti i giorni: il viaggio dura circa due ore anche se in alcuni casi è necessario cambiare treno a Napoli, nel qual caso il tempo di percorrenza è di circa tre ore. Da Isernia si può poi prendere un autobus o un taxi per il santuario.

Leave a Reply

Name *
Email *
Website